Bianco, pseudo Noè, o.f.m.
Viaggio da Venetia al Santo Sepolcro et al monte Sinai

Col dissegno delle città, castelli, ville, chiese, monasterii, isole, porti & fiumi che sin là si ritrovano. Et una breve regola di quanto si deve osservare nel detto viaggio, e quello che si pagha da luoco à luoco sì di datii come d’altre cose. Composto dal r. p. f. Noè dell’Ordine di S. Francesco. Aggiontovi il modo di pigliar le Sante Indulgenze & à che chiese, monosterii & altri luochi siano concesse. Di nuovo aggiontovi una tavola che denota quante miglia sono da luoco à luoco insino à Gierusalem. || In Padova per Sebastian Sardi. MDDCLXV [sic]. Con licenza de Superiori.

Padova, Sebastiano Sardi, 1665.

 

8°, cc. [96], A-F16, ill.
Centocinquanta silografie a testo di varie dimensioni (per le misure si veda la scheda n. 29).

Al frontespizio la data di stampa è errata: viene impressa una ‘D’ di troppo. SBN data l’edizione al 1765, tuttavia, visto l’arco cronologico entro cui opera Sebastiano Sardi, questa è da assegnare all’anno 1665.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

*Tobler p. 63; *Civezza n. 451; *Röhricht n. 556; *Brunelli n. 14; SBN IT\ICCU\VEAE\125698.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie
 {gallery}{/gallery}

 

30.    BGTS, ITS SEI C.17

mm 155x95. Legatura settecentesca in mezza pergamena, i piatti sono rivestiti di carta decorata con motivi geometrici di colore rosso e nero, anima in cartone. Al dorso in testa si legge, di mano settecentesca, in inchiostro marrone, «P. || Noè». Al dorso etichetta con attuale segnatura di collocazione. La legatura è piuttosto malmessa, quasi del tutto distaccata dal volume e dai nervi, tarlata e il piatto posteriore ha l’angolo superiore mangiato dai topi. Resti di spruzzatura blu al taglio. Al recto della carta di guardia timbro ellissoidale blu della Biblioteca del Convento di San Salvatore. A c. A1r timbro circolare blu del Guardiano del Monte Sion e Custode di Terra Santa, ripetuto anche in altre parti del volume. Al recto della carta di guardia, una mano moderna annota a matita «Dell’an. 1475». I fascicoli finali e iniziali sono quasi completamente staccati dai nervi a causa dei tarli. La c. A1r è molto rovinata, macchiata e integrata con carta di apporto ai margini. Ampia gora d’acqua al margine superiore dei fascicoli finali e camminamenti di tarlo, soprattutto nei fascicoli finali che compromettono l’integrità delle carte, lieve brunitura delle carte. Mutilo della c. F1 e F16. Esemplare in cattivo stato di conservazione.

 

Per la bibliografia sull’autore e sul testo si veda la scheda n. 29.