Adrien Parvilliers s.j.,
La dévotion des prédestinez: ou les stations de Jérusalem, et du calvaire, pour servir d’entretien sur la passion de Notre Seigneur Jesus-Christ / par A. Parvilliers de la Compagnie de Jésus, qui a verifié le tout sur les lieux, Liège, Barthelemi Colette, 1737.

 

8º, pp. 128, A-H8, ill.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 129; Röhricht n. 1182.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SET_C13{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SET C.13

mm 150x98. Legatura settecentesca in pelle, anima in cartone, i piatti sono decorati con cornici a secco. La pelle è molto consunta. Al piede consueta etichetta con attuale segnatura di collocazione. Taglio colorato di rosso. Al risguardo anteriore ex libris della Biblioteca del Convento di San Salvatore. Al recto della carta di guardia anteriore nota di possesso settecentesca, in inchiostro marrone “Julie du Baillet”. Sempre al recto della carta di guardia anteriore p. Arce annota l’anno di ingresso del volume nella biblioteca “1963/44”, vecchie segnature della Biblioteca di S. Salvatore, rispettivamente a matita e in inchiostro nero (LS 130; A I 59) e timbro rettangolare viola della Biblioteca del Convento di S. Salvatore, ripetuto anche in altre parti del volume, anche in colorazione blu. A c. A1v nota del p. Arce circa la provenienza del volume: “Donativo de las Clarisas de || Jerusalem al P. A. Arce, su || confesor, quien lo ofrece a || la Biblioteca de S. Salvador || Jerusalem, 10 oct. 1963”. Sotto timbro ellissoidale viola della Biblioteca del Convento di S. Salvatore. Una mano moderna copre a matita le nudità di Gesù a c. C7v e a c. G6v. A c. A1r nota di possesso in inchiostro marrone, settecentesca abrasa e illeggibile (la carta è forata). Esemplare in buono stato di conservazione.

 

Il testo del padre gesuita divenne un bestseller nel tardo Settecento, la narrazione è incentrata sulle stazioni della Via Crucis a Gerusalemme, al fine di rimembrare la passione di Gesù Critsto alle menti dei fedeli, accentuando la dimensione dell’Imitatio Christi.

T. F. Noonan, The road to Jerusalem, p. 122.