Jacques Joseph Duguet,
Le Tombeau de Jesus-Christ ou explication du mystere de la sepulture, suiuant la concorde, Brussel, chez la veuve Foppens, 1731-1732.

 

Edizione in 2 volumi.

I: 12º, pp. [2] III-XII 444, a6 A-Z8.4 Aa-Nn4.8 Oo6.

II: 12º, pp. [2] III-XII 276, a6 A-Y8.4 Z6.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

sbn IT\ICCU\UBOE\033223.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SET_C5{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SET C.5/1

mm 162x95. Legatura novecentesca in mezza pelle, piatti rivestiti con carta marmorizzata marrone, anima degli stessi in cartone. Dorso a quattro scomparti delineati da linee in doratura, al secondo e al terzo si leggono (sempre in doratura) il titolo, e il numero del volume. Al piede consueta etichetta con attuale segnatura di collocazione. Taglio marmorizzato. Al risguardo anteriore ex libris della Biblioteca del Convento di San Salvatore. Al recto della carta di guardia anteriore, rispettivamente a matita e in inchiostro nero, le vecchie segnature della Biblioteca di San Salvatore (LS 119; C I 35). Sempre al recto della carta di guardia anteriore timbro rettangolare viola dalla Biblioteca del Convento di San Salvatore, ripetuto anche in altre parti del volume, anche in colorazione blu. A c. a1r vecchia segnatura (A. Iº), una mano moderna annota a matita il numero del volume e si legge una nota d’uso settecentesca in inchiostro marrone “ad usum R(everen)di. patris vicarii sacri || montis sion et ejus nationis.” Sempre a c. a1r sigillo rotondo blu del Guaridano di Monte Sion e Custode di Terra Santa e sigillo ellissoidale blu della Biblioteca del Convento di San Salvatore. La pelle della legatura originale ha macchiato, attraverso i risguardi anteriore e posteriore, i margini delle prime e delle ultime carte. Esemplare in buono stato di conservazione.

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SET C.5/2

mm 162x95. Legatura novecentesca in mezza pelle, piatti rivestiti con carta marmorizzata marrone, anima degli stessi in cartone. Dorso a quattro scomparti delineati da linee in doratura, al secondo e al terzo si leggono (sempre in doratura) titolo, e il numero del volume. Al piede consueta etichetta con attuale segnatura di collocazione. Taglio marmorizzato. Al risguardo anteriore ex libris della Biblioteca del Convento di San Salvatore. Al recto della carta di guardia anteriore, rispettivamente a matita e in inchiostro nero, le vecchie segnature della Biblioteca di S. Salvatore (LS 119; C I 36). Sempre al recto della carta di guardia anteriore timbro rettangolare viola dalla Biblioteca del Convento di San Salvatore, ripetuto anche in altre parti del volume, anche in colorazione blu. A c. a1r vecchia segnatura (A. Iº), una mano moderna annota a matita il numero del volume e si legge una nota d’uso settecentesca in inchiostro marrone “ad usum R(everen)di. patris vicarii sacri montis sion || et ejus nationis.” Sempre a c. a1r sigillo rotondo blu del Guardiano di Monte Sion e Custode di Terra Santa e sigillo ellissoidale blu (grande) della Biblioteca del Convento di S. Salvatore. La pelle della legatura originale ha macchiato, attraverso i risguardi anteriore e posteriore, i margini delle prime e delle ultime carte. Esemplare in buono stato di conservazione.