Mariano Morone da Maleo o.f.m.,
Terra Santa nuouamente illustrata dal p.fr. Mariano Morone da Maleo, [...] diuisa in due parti, nella prima delle quali si tratta di Terra Santa in se, de’ suoi pellegrini, e luoghi anche circonuicini, [...] e nella seconda delli possessori, & habitatori di essa, con loro costumi, [...] con li loro priuilegi, fauori, & indulgenze concesse ad esi dalla S. Sede Apostolica. Opera, & historia varia, Piacenza, Stamperia ducale di Giovanni Bazachi, 1669.

 

Edizione in due volumi.

I: In 4°, pp. [12] 498 [30], †6 A-Z4 Aa-Zz4 Aaa-Vvv4.

II: In 4°, 435, [25], A-Z4 AA-Zz4 Aaa-Kkk4 Lll6.

Edizione con variante nel frontespizio (titolo): Terra santa nuovamente illustrata dal P. Fr. Mariano Morone da Maleo. Le cc. Dd2, Sss2 erroneamente segnate Dd6 e Ttt2.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 105; Civezza n. 373; Röhricht n. 1084; Brunelli

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SEI_B18_R2609{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI B.18

mm 192x138. I due volumi sono legati assieme. Esemplare rifilato in testa e in piede. Legatura settecentesca in pergamena rigida, molto macchiata, anima in cartone. Al piatto anteriore disegno, in inchiostro nero, al centro, di un grappolo d’uva (immagine utilizzata come greca silografica nell’edizione. Al piatto posteriore prove di penna in inchiostro nero. Dorso diviso in quattro scomparti, con nervi in rilievo. Al primo scomparto, dall’alto, croce in inchiostro nero, mentre al secondo si legge, sempre in inchiostro nero: “TERRA SANTA || ILLVSTRATA || PER P. MORONE || [fiore]”. In piede consueta etichetta con attuale segnatura, sotto alla quale si vede quella con la segnatura precedente. Sopra all’etichetta, in inchiostro bianco, vecchia segnatura, parzialmente coperta dalle etichette stesse (P || 951). A entrambi i piatti due fori utilizzati per i legacci, di cui rimane l’impronta ai risguardi. Al risguardo anteriore nota manoscritta settecentesca: “Utrisque” indicante che i due volumi sono rilegati assieme. Macchie varie, prove di penna e segni a matita ai risguardi. A c. †1r in alto a destra a matita la segnatura attuale e poco sotto, sempre a matita, quella precedente (P || 951. || M. 871); c. †1r c. †1r in basso di pagina, inchiostro marrone nota di possesso, cancellata e di difficile lettura. A c. †2r, in alto, nota ottocentesca in inchiostro nero: “Ex Libris Dominici Elias Gian(n)ettasio.”. Sotto, in inchiostro marrone altra nota ottocentesca: “U. O. E. A(e)quos S. Ioanni Ierosolomitaney Silvester de Laurenkley”. A c. †2r in verticale al margine interno, si legge, della stessa mano della nota U. O. E: “A. D. 1828 tertio ante kalendas de iunii Die hinc”. Timbro rettangolare blu della Biblioteca del Convento di S. Salvatore a c. †1r in basso a destra, ripetuto anche in altre parti del volume. Timbro circolare rosso del Commissariato di Terra Santa di Washington. A c. †1r al margine esterno in basso EX LIBRIS Collegii et Commissariatus TERRAE SANCTAE W. Una riga di testo sotto al sottotitolo a c. †1r è abrasa; il primo fascicolo è molto sofferente e quasi staccato dalla legatura. A c. †4v striscia di carta a unire i lembi strappati al margine inferiore esterno. La carta P presenta uno strappo al margine inferiore. La c. X2 manca di parte del materiale cartaceo al margine esterno in basso. Macchia di inchiostro nero al margine inferiore esterno del primo fascicolo; il fascicolo Ddd ha una macchia di inchiostro nero al margine superiore in centro. Ampia gora di acqua al margine superiore dei primi quattro fascicoli. Camminamenti da tarlo al margine alto interno del primo fascicolo. Buono stato di conservazione.

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum, R 2609

mm 209x154. I due volumi sono rilegati assieme. Variante al frontespizio. Legatura novecentesca in mezza pelle, piatti rivestiti in carta marmorizzata blu, anima in cartone. Taglio spruzzato in blu. Al dorso, a cinque scomparti delineati da greche in oro, si legge, al secondo dall’alto il nome dell’autore e il titolo, sempre in oro, al piede consueta etichetta con attuale segatura. Al piatto anteriore etichetta con vecchia segnatura (27/77). La carta di rivestimento è consunta e la legatura è parzialmente staccata dai nervi al dorso, la pelle è anche spezzata. Al recto della carta di guardia anteriore timbro ellissoidale nero della Biblioteca del Convento di S. Salvatore, ripetuto anche al frontespizio; e vecchie segnatura a matita (27/77; GB 1572) e quella attuale. Al frontespizio del primo volume sigillo ellissoidale dell’Istituto Biblico Francescano. Timbro rettangolare blu della Biblioteca del Convento di S. Salvatore a c. H4v al margine inferiore della pagina centrale; Mutilo delle cc. A1; da Iii3 (compresa) a Lll6. La c. D2 al margine inferiore esterno mutila; K4 carta strappata dall'alto verso il basso; O2 al margine inferiore esterno strappata; le carte del fascicolo Iii sono incollate malamente al piatto posteriore e restaurata con delle striscioline di carta. A c. P4 ampia macchia di inchiostro marrone al margine inferiore della carta; lievi gore d'acqua al margine superiore esterno delle carte finali dell’esemplare. Qualche macchia ad alcune carte. Buono stato di conservazione. Ampia gora di acqua al margine superiore delle carte iniziali del primo volume, lieve gora d’acqua al margine inferiore esterno delle carte finali del primo volume.

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI B.36

I tomo. mm. 195x150. Legatura moderna di restauro su passata secentesca in pergamena. Al dorso, di mano coeva alla legatura secentesca, si legge il nome dell’autore; mentre di mano moderna il tiolo dell’opera e l’anno di stampa. Tracce di spruzzatura rossa ai tagli. Passata segnatura di collocazione della biblioteca di San Salvatore al risguardo anteriore (ITA 32). A c. A1r timbro rettangolare viola della «Biblioteca de la Procuracion General de T. S. Jerusalem»; e nota di possesso manoscritta di mano secentesca a cui è stato asportato il nome del possessore. Mutilo del fascicolo finale Lll6, esemplare restaurato con strisce di carta ma, pesantemente danneggiato da tarli e in cattivo stato di conservazione. Legatura parzialmente distaccata dai nervi. Barcode: 27775.

 

L’opera, scritta dal padre francescano Mariano Morone da Maleo, guardiano del Monte Sion, tratta della storia della Palestina: nel primo volume si parla dei Luoghi Santi e dei pellegrinaggi in Palestina, mentre nella seconda si tratta degli abitanti di questa regione e dei frati che la custodiscono.