Blas de Buiza o.f.m.,
Relacion nueua, verdadera, y copiosa, de los sagrados lugares de Ierusalem, y Tierrasanta. De las misericordias diuinas, que en ellos resplandecen. De los muchos trabajos, y afliciones que [...] padecen los religiosos del serafico padre San Francisco [...] Ordenada por el padre fray Blas de Buyza, de la misma orden [...], Madrid, por la vidua de Alonso Martín de Balboa, 1622.

 

8º, cc. [8] 122, ¶⁸A-P⁸Q².

Editio princeps dell’opera, se ne conosce solo una seconda, impressa nel 1624 a Salamanca.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Civezza n. 107; Tobler p. 207; Röhricht n. 201; sbn IT\ICCU\BVEE\037383.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SEI_B23{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI B.23/1-2

Legato in pelle sintetica blu. Esemplare posseduto come riproduzione dell’originale. Ex libris di p. Arce. Note manoscritte di p. Arce sull’autore e sull’opera.

 

Opera di un certo rilievo per la storia Minoritaria in Terra Santa. Interessante l’introduzione di Paolo da Zamoa, dove sono contenuti molti riferimenti a numerose opere di diversi autori di viaggi e descrizioni della Terra Santa. L’autore, dopo aver informato il lettore circa i motivi che lo hanno portato al viaggio, fornisce una precisa descrizione dei Luoghi Santi a Gerusalemme, soffermandosi in particolar modo su quelle che erano le sofferenze e le vessazioni a cui erano sottoposti i frati dell’ordine che vivevano nella Città Santa.