Salomon Schweigger,
Ein newe Reyßbeschreibung auß Teutschland nach Constantinopel und Jerusalem, Nürnberg, Katharina Lantzenbergerin, 1613.

 

4°, pp. [44] 340 [2], a-e4 f2 A-Z4 Aa-Uu4, ill.

La c. a1r (frontespizio) è stampata in rosso e nero. Novantaquattro silografie di diverse dimensioni (144x104 mm, 78x115 mm, 85x104 mm, 80x45 mm, 75x104 mm) di cui sette ripiegate di diverse dimensioni (75x450 mm, 75x210 mm).

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Röhricht n. 777; Vd17 on-line 3:600868P.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SEI_B22{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI B.22

mm 179 x 145. Esemplare corto in testa. Legatura novecentesca in mezza pelle, anima in cartone, piatti rivestiti con carta marmorizzata verde e nera. Dorso a cinque scomparti, al secondo dall’alto etichetta in pelle rossa con nome dell’autore e titolo del testo in oro. Tracce di spruzzatura rossa al taglio. Al risguardo anteriore ex libris della Biblioteca del Convento di S. Salvatore. Al recto della prima carta di guardia anteriore si leggono, rispettivamente a matita e a penna le vecchie segnature di collocazione (ITS 156; D II 15). Sempre al recto della prima carta di guardia anteriore nota a penna del p. Agustí Arce: “Hoc opus venale erat Hiero- || solymis, mense decembri 1938, Libellis anglicis 9 cum dimidio; et mense septembri 1945 (apud || Ludwing Mayer, Ierusalem) Lib. || Anglicis vel palestinis 18: editio || Nürberg 1639. || Hoc nostrae Bibiothecae exemplar editionem Norimburgen- || sem anni 1613 exhibet pretiosissimam. P. A. A.”. A c. a1r note settecentesche cancellate e illeggibili. Sottolineature al testo, rare annotazioni e prove di penna. A c. H3r nota settecentesca di conto. Al recto della carta di guardia anteriore timbro rettangolare viola della Biblioteca del Convento di S. Salvatore, ripetuto anche in altre parti del volume, anche in colorazione blu. A c. a1v timbro ellissoidale blu della Biblioteca del Convento di S. Salvatore. A c. Uu2v timbro con numero di ingresso (020011); altro timbro nero non identificato a c. a1r. Macchie di grasso in diverse carte, i fascicoli da Kk a Mm sono interessati da un modesto camminamento di tarlo al margine inferiore. Esemplare in discreto stato di conservazione.

 

Salomon Schweigger (1551-1622), teologo protestante tedesco, nel 1581, lasciata Costantinopoli dove stazionava da alcuni anni, intraprese il viaggio verso l’Egitto e Gerusalemme. La sua esperienza in queste terre sarà raccolta in un diario che, visti gli interessi antropologici dell’autore, non mancherà di segnalare usi e costumi dei turchi e degli ebrei. La prima edizione di questo testo esce in lingua latina nel 1582 a Strasburgo presso Wyrot. Questa edizione è la seconda in lingua tedesca, che segue la prima in tedesco del 1608, entrambe sono stampate a Norimberga da Katharina Lantzenbergerin.

Neue Deutsche Biographie, XXIV, 2010, pp. 45-46.