Jean Zuallart,
Le trés dévot voyage de Jerusalem: avecq les figures des lieux saincts, et plusieurs autres, tirées au naturel [...], Antwerpen, Arnould s’Conincx, 1608.

 

4°, pp. [24] 191 [1] 235 (i.e. 239) [1] 230 [2], *-***4  A-Z4 ã4 Aa-Zz4 Aaa-Ggg4 a-z4 aa-ff4, ill.

Diversi errori nella numerazione delle pagine. Tutto il viaggio è accompagnato da cinquantuno calcografie di varie dimensioni (174x123 mm, 120x90 mm, 90x120 mm, 60x80 mm) che seguono il pellegrino lungo il suo itinerario.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 83; Röhricht n. 797; Short Title Catalogus Vlaanderen (STCV-online) c:stcv:6624415.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SEI_B15{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI B.15

mm 190x141. Esemplare un poco corto in testa. Legatura ottocentesca in pelle, anima dei piatti in cartone, fregi dorati a caldo ai piatti (cornici e motivi floreali) che continuano nel contropiatto (dentelle), il taglio è dorato. Dorso a sei scomparti dorati con fregi in doratura a motivi floreali, al secondo scomparto dall’alto si legge “VOIAGE || DE || IERUSALEM”. Al dorso, scritta col colore bianco, si legge parte della vecchia segnatura di collocazione della Biblioteca del Commissariato di Terra Santa di Washington (P. 915.13). I risguardi e le carte di guardia sono decorati con carta marmorizzata policroma. Al risguardo anteriore ex libris “Archibald Philip Primrose, 5th Earl of Rosebery”. Al verso della prima carta di guardia anteriore si leggono note di acquisto (probabilmente sul mercato antiquario) a penna e a matita. Al verso della seconda carta di guardia anteriore, al margine superiore, nota di possesso in inchiostro marrone settecentesca (1720) di difficile lettura, sotto nota a matita che indica un altro esemplare posseduto dalla Biblioteca di San Salvatore. Al verso della terza carta di guardia anteriore nota manoscritta in inchiostro marrone di mano ottocentesca di carattere bibliografico: “This French Edition differs considerably from || the Italian Editions – Being enlarged, and con || taining severed additions. - But the sixth Book || is, in this edition, omitted – which, in the Italian edition, contains the forms of Prayers Vc”. A c. *1r, al margine superiore, a matita, vecchia segnatura di collocazione della Biblioteca del Commissariato di Terra Santa di Washington (P 915.13 Z93d) e un timbro a secco di “The Duran Rosebery Epsom”. Al recto della seconda carta di guardia anteriore timbro rettangolare blu della Biblioteca del Convento di S. Salvatore, ripetuto anche in altre parti del volume; a c. ff6r timbro con numero di ingresso (02461). Al recto della terza carta di guardia anteriore timbro nero con l’ex libris del Commissariato di Terra Santa di Washington, ripetuto anche a c. *1r. Forti bruniture delle carte ai fascicoli x e y. Esemplare completo e in buono stato di conservazione.

 

Seconda edizione seicentesca del testo, uscita in lingua francese. La prima impressa nel XVII secolo (sempre in francese) è del 1604 (sembra non essersi conservato alcun esemplare di tale edizione, forse frutto di un errore bibliografico, fantasma bibliografico). Le prime edizioni cinquecentesche erano state stampate a Roma nel 1587, 1593 e 1595. Gli esemplari rimasti invenduti di questa edizione del 1608, impressi senza le calcografie, saranno riutilizzati per una nuova emissione nel 1626: verranno stampate le calcografie negli spazi lasciati bianchi e pochi fascicoli saranno ricomposti linea per linea.

Per la bibliografia sull’autore e sul testo si veda la scheda n. 15.