Stefano Mantegazza o.p.,
Relatione del santo viaggio di Gierusalemme et delle cose occorse in quello, descritta dal R. P. F. Steffano Mantegazza Milanese, dell'ordine de Predicatori, in quel modo ch’egli lo scorse, & caminò gl'anni del Signore 1600 & 1601, Milano, erede di Pacifico Pontio, Giovanni Battista Piccaglia e Compagni, 1601.

 

8°; pp. 266 [6]; A-R8

Editio princeps, solo un altro esemplare censito, conservato a Parigi, Bibliotea di Sainte Geneviève. Un’unica edizione successiva del testo: Milano, erede di Pacifico Pontio e Giovanni Battista Piccaglia, 1616 (di cui si conservano 6 esemplari), censita da Brunelli che non registra però quella del 1601. Lettera di dedica al Reverendo Padre Camillo Bagliani milanese, alle cc. A2r-A2v. Lettera dedica ai lettori alle cc. A3r-A3v.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 90; Röhricht n. 889; Brunelli n. 61.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}ITS_SEI_C4{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, ITS SEI C.4

mm 157x100. Esemplare corto in testa. Legatura novecentesca in mezza pelle, anima in cartone, con piatti rivestiti di carta marmorizzata nera e verde. Dorso a quattro scomparti dorati con fregio dorato a caldo in alto, nome dell’autore e titolo sempre dorati: “MONTEGAZZA || VIAGGIO || IN || T. – S.”. Consueta etichetta cartacea al dorso con attuale segnatura. Al risguardo anteriore ex libris della Biblioteca del Convento di San Salvatore. Al recto della prima carta di guardia anteriore si leggono la vecchia segnatura (B I 20) in inchiostro nero e quella attuale a matita. Sotto di queste nota manoscritta di padre Arce “Milano – 1601”. Ancora sotto timbro ellissoidale viola della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme e timbro rettangolare viola sempre della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme. Al verso della prima carta di guardia anteriore nota manoscritta di carattere bibliografico e bibliologico di padre Arce: “Relatione del santo viaggio || di Gierusalemme, delle cose occorse || in quello, descritte dal R. P. F. Stefano Mantegazza Milanese || dell’ordine dei predicatori, in || quel modo ch’egli lo scorse e || cammino’ gli anni del Signore || MDC e MDCI. In Milano presso || l’erede del fu Pacifico Pontio || e Giovanni Battista Piccaglia || e Compagni l’anno 1601. (Rohricht 226s.) || P. A. Arce || OFM || N.B In hoc exemplari desunt: || 1) pagina – tituli, || 2) pp. 31-32”. Mutilo della carta iniziale A con il frontespizio su quale si indica il titolo, il luogo di impressione e il tipografo e viene riprodotta la marca tipografica (Zappella 535).  I fascicoli da A a D hanno sono interessati da un restauro delle carte mediante striscioline di carta a rinforzo della legatura. Al recto di c. A2 timbro ellissoidale blu della Biblioteca si San Salvatore in Gerusalemme che trapassa il colore anche al verso della carta stessa. Sempre al verso della c. A2 timbro rettangolare blu della Biblioteca di San Salvatore. A c. B5 r timbro rettangolare viola della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme. Mutilo della carta B8. A c. C1 carta velina di apporto a integrare il materiale cartaceo originale mancante al centro della carta. Sempre a c. C1 r timbro rettangolare della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme. A c. D7 v integrazione manoscritta del titolo attribuito a un padre francescano, di mano moderna, “O.P” (Ordine dei Predicatori) al margine sinistro della carta. A c. A3r timbro rettangolare blu della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme. A c. G3r  timbro rettangolare viola della Biblioteca di San Salvatore in Gerusalemme. A c. R8v nota di acquisto ottocentesca di p. Girolamo Golubovich: “Acquistato a Torino per una lira || febbr. 1899 (FGG.)” . In fine, prima della carta di guardia anteriore, si trova un foglietto di carta incollato  con dello scotch  con una nota di padre Arce riguardo la seconda edizione di questo testo: “Mantegazza Stefano, Relatione / tri- || partita / del viaggio / di Gierusalemme / || Nella quale si raccontano gli avveni- || menti dell’Autore, l’ori-gini / gini, & cose insigni de’ luoghi di passaggio visitati, / * Descritta da Fra Steffano Mantegazza || sacerdote Milanese / dell’Ordine de || Predicatori. /  Con privilegio./ (marca tipografica) In Milano; / Per l’her. || di Pacifico Pontio, & Gio. Battista Piccaglia, || stam- / patori Archiepiscopali. M. DC. XVI. // || 218x 160 mm, [10] ff, 476 pp, [6] ff || Las lineas 1, 3, 5-6, 12 y de la 14 la fecha || M. DC. XVI en tinta roja. Encuadernacion || antigua en vitela. Estaba de || venta en 1945 en Jerusalem, Libreria Ludwing Mayer, || al precio di 6 L. Esterlina. || La redaccio’n de este dicio’n es entera= | mente diferente dela di 1601 y mucho mis || (enteresa?); pero el contenuto historico y || biografico es el mismo yen la de 1601 mas claro. En los folios preliminares: aprobacione di || 1615. Prologo y dedicatoria diferunt de las di 1601, || indice del los capitale; en los fol. Del fin indice ||| alfabetico de materia. || * lineas 7-8: con una sommaria raccol- || ta delle indulgenze, e preci solite || acqui-/ starsi, & farsi nella visita || di ciascun loco./ [pastardilla?] || Variantes: el 17 ag. 1600 era jueves (ed. 1601, p. 14), miercoles (ed. 1616, p. 36); pero despue se acuerdan ambes edizione, como per y  el 3 sept.= domingo (pp 24 y 39 respeet.) || P. Ludovico (112) de Messina (2a ed. p. 205). || En este  2a ed. se (descuca?) el viaje al Si- || nai se dan mucca noticias sobre la toma || di (Daviate?), Mansurah, e este. En tiempo de los Crusados; pero todo es de otros autors. || Visita de la Galilea, adonde ‘el no fue a || causa de la peste (p. 380) pp 384 ss. || Antiphones, Resp. || et Orationes pp 448 – 476. || Ed. de 1601 en la Bsalv B I 20 || P. A. Arce || OFM || Rohricht 226-7, N’ 889. Al verso della carta di guardia posteriore timbro rettangolare blu della Biblioteca di San Salvatore. Esemplare in discreto stato di conservazione, interessato da ampie gore d’acqua, soprattutto nei fascicoli iniziali e finali.

 

Il libro è diviso in tre parti, nella prima sono narrate la partenza e la sosta in Egitto e sul Monte Siani; nella seconda la visita e la descrizione dei Luoghi Santi visti in Palestina e nella terza il viaggio di ritorno.