Jean Zuallart,
Il devotissimo viaggio di Gierusalemme. Fatto, e descritto in sei libri. Dal signor Giovanni Zuallardo, cavaliere del santiss. Sepolcro di N.S. l’anno MDLXXXVI. Aggiontivi i disegni in rame di varij luoghi di Terra S. & altri paesi. Di nuovo ristampato, e corretto, con le illustrazioni di Natale Bonifazio, Roma, Domenico Basa, 1595.

 

8°; pp. 351 [17]; A-Z8; ill.

Il materiale impiegato per le illustrazioni è il medesimo dell’edizione Roma, Francesco Zanetti e Giacomo Ruffinelli, 1587, scheda n. 15.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 83; Röhricht n. 797; Edti16 on-line CNCE 31650.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}CIN_C6_R2931{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, CIN C.6

mm 168x114. Legatura di restauro in pergamena con anima in cartone. Al dorso, tassello dorato con cornice decorata e con indicazione dell’autore e del titolo in caratteri dorati. Taglio spruzzato in rosso. Segni di lettura moderni a matita più indicazione di riferimento sulle tavole ripiegate. Il piatto anteriore della legatura è parzialmente staccato. Lieve brunitura di alcune carte. Gore d’acqua e qualche macchia di umidità più ampia. Qualche macchia d’inchiostro. All’interno del piatto anteriore della legatura ex libris della Biblioteca del Convento di San Salvatore. Più in alto, piccola etichetta “C. E. Rappaport Libreria Antiquaria Roma”. Al recto della carta di guardia anteriore vecchia segnatura (CI 46) e nota di dono dell’architetto italiano Antonio Barluzzi (1884-1960): “Alla S. Custodia di Terra Santa || offro questo volume || con animo devoto e grato || Antonio Barluzzi || - Agosto 1947”. Più in basso, nota manoscritta del p. Agustín Arce: “El Sr. A. Barluzzi me lo entregó || personalmente en la Biblioteca || y para la Biblioteca. || P. A. Arce, Bibliotecario”. Ancora più in basso, timbro rettangolare viola della Biblioteca di San Salvatore, riportato poi anche in altre parti del volume. A c. A1r, timbro ellissoidale viola della Biblioteca di San Salvatore. Al centro nota manoscritta “Ad usum f. francisci Gierosolimi (?)”. Più in basso altra nota manoscritta cancellata, ma in parte leggibile: “Del Conventu. S. Trinitatis Montis P[...]pie” A c. Z7v, nel margine inferiore, timbro rettangolare nero con il numero d’ingresso (02204).

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum, R 2931

mm 162x116. Legatura otto-novecentesca in pelle verde, rivestita con carta marmorizzata verde. Anima in cartone. Al dorso, tassello dorato con cornice decorata e con indicazione dell’autore e del titolo in caratteri dorati. Mancano le due tavole calcografiche e le cc. H1, L3, L6 e Z8 bianca. In fondo sono state allegate le fotocopie (dall’esemplare ITS 363) delle tavole e delle carte mancanti. Rari segni di lettura antichi e moderni a matita. Lieve brunitura di alcune carte. Ampie macchie di umidità e gore d’acqua. Qualche macchia d’inchiostro. A c. A1r, al centro, quattro timbri diversi: da sinistra timbro circolare nero con il sigillo del padre Guardiano del Monte Sion e della Terra Santa; timbro ellissoidale blu dell’Istituto Biblico Francescano di Gerusalemme; timbro circolare nero ormai illeggibile; timbro ellissoidale blu con simbolo francescano della Biblioteca di San Salvatore a Gerusalemme. Più in basso, nota manoscritta illeggibile con una data. Al margine destro nota manoscritta cancellata “Di Fr. [...]”. A c. Z7v, nel margine sinistro, nota manoscritta “Di Fra [...]: P. S. C.[...] V:°”. Nel margine inferiore, timbro rettangolare blu della Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme.

 

Per la bibliografia sull’autore e sul testo si veda la scheda n. 15.