Burchardus de Monte Sion,
Itinerarium Sacrae Scripturae hoc est Sanctae Terrae regionumque finitimarum descriptio, a cura di Barthelemy de Salignac, segue Barthelemy de Salignac, Itinerarium Hierosolimitanus, Magdeburg, Paulus Donatus per Ambrosius Kirchner, 1593.

 

4°; cc. [110]; A-P4 Aa4 Bb-Mm4 Nn2.

Frontespizio impresso in rosso e in nero. La prima carta non è segnata, la seconda è segnata Q2 e la terza Aa3.

 

Repertori bibliografici e cataloghi

Tobler p. 69; Röhricht n. 610; vd16 B 9811; sbn IT\ICCU\RMLE\004377.

 

Immagini: coperta, frontespizio, silografie e calcografie

 

 {gallery}R2809{/gallery}

 

Esemplare Gerusalemme, Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, R 2809

mm 190x153. Legatura ottocentesca in pergamena con anima in cartone. Si intravede il recupero di carte da un altro volume a stampa. Al piatto anteriore, in alto, piccola etichetta cartacea con precedente segnatura di collocazione. Al dorso, etichetta cartacea rossa con, a caratteri dorati, i nomi degli autori e le date, probabilmente di stesura dei testi. Taglio spruzzato di colore scuro (viola o nero). Tra le cc. A1 e A2 è stata inserita (incollata ad A2) una carta bianca moderna. Rarissimi segni di lettura. Carte fortemente brunite. Qualche gora d’acqua. Al verso della carta di guardia anteriore due note esplicative: “Hecce Volumen constituit Partem tertiam istius Collectionis, quam Reineccius, de rebus Orientalibus sub titulo, Chronici Hierosolimitani, Helmstad. 1584 edidit”. Più sotto “Continet hoc Volumen duo Scripta: Borchardi descriptionem Terrae Sanctae, et Bartholomaei de Salignaco Itinerarium Hierosolym.”. A c. A1r, al centro, timbro ellissoidale blu con simbolo francescano della Biblioteca di San Salvatore a Gerusalemme. Accanto, timbro ellissoidale nero dell’Istituto Biblico Francescano di Gerusalemme. Al verso della carta di guardia posteriore, nel margine inferiore, timbro rettangolare blu della Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme.

 

Per la bibliografia sull’autore e sul testo si veda la scheda n. 4.

T. F. Noonan, The Road to Jerusalem, pp. 163-4.